Le terre innevate della corona

Il logo de Le terre innevate della corona

Le terre innevate della corona è la seconda espansione del Pass di espansione di Pokémon Spada e Scudo. È stata annunciata il 9 gennaio 2020 durante un Pokémon Direct e rappresenta la seconda delle due espansioni disponibili per questi giochi, insieme a L'isola solitaria dell'armatura. È disponibile dal 23 ottobre 2020[1].

Contenuti

Trama

Attenzione: spoiler! Questa sezione può contenere rivelazioni sulla trama.

Dopo aver ottenuto il Pass Corona, il giocatore può salire a bordo di un treno nella stazione di Brassbury diretto alla Landa Corona. All'arrivo, incontra un uomo esuberante chiamato Peony e sua figlia Nia. Peony vuole portare la figlia ad intraprendere un "esplora-tour" con lui, ma lei preferisce andare ad esplorare la dynatana max per conto suo. Su richiesta di Nia, il giocatore lotta contro il padre, che si rivela essere un ex-Capopalestra specializzato nel tipo Acciaio. Nia sfrutta la lotta come diversivo per allontanarsi e, al termine di essa, Peony la rincorre nella dynatana max. Il giocatore è costretto a seguire Peony nella tana e a prendere parte ad un'Avventura Dynamax, durante la quale non potrà usare i suoi Pokémon a causa della pericolosa quantità di particelle Galar. Dopo aver completato un'Avventura Dynamax, Nia avvicina il giocatore e gli chiede di prendere il suo posto nell'"esplora-tour" di suo padre. Sentendo ciò, Peony è inizialmente turbato, ma infine accetta la situazione. Il giocatore e Peony stabiliscono quindi la loro base nel villaggio di Freezedale, con l'uomo che fa dell'Allenatore il suo capo, incaricandolo di esplorare la Landa Corona mentre lui rimarrà ad esercitare la funzione di caposquadra stanziale.

La prima missione, Il profondo legame fra il re leggendario e il suo fido destriero!, consiste nel fare ricerche sul Pokémon leggendario Calyrex, conosciuto dagli abitanti anche come il Re dell'abbondanza. Quando il giocatore sistema la statua di Calyrex nel villaggio, questi incontra il Pokémon stesso che, prendendo momentaneamente il controllo del corpo di Peony, riesce a comunicare con l'Allenatore. Calyrex spiega che le popolazioni dei tempi recenti hanno via via iniziato a dimenticarsi di lui, che ormai è diventato solo una favola, e che i suoi poteri ne hanno risentito molto anche a causa della separazione dal suo fido destriero. Il giocatore apprende quindi dal capo del villaggio che il destriero ama, secondo la leggenda, un particolare tipo di carota che una volta abbondava nella Landa Corona e che ora fatica a crescere; una volta ricevuti i Semi di carota, il giocatore deve scegliere se piantarli nei campi del Cimitero Antico o in quelli della Valle Innevata. Quando questi saranno diventati, rispettivamente, una Carota oscura o una Carota algida, apparirà il destriero di tipo Spettro Spectrier o il destriero di tipo Ghiaccio Glastrier, a seconda della carota. Il destriero si dirige quindi verso Freezedale, dove inizia a provocare il caos finché il giocatore non lo sfida. Calyrex è costretto ad intervenire quando il destriero tenta di attaccare uno degli abitanti, e il Pokémon fuggendo, lascia dietro di sé un ciuffo di crini. Grazie all'aiuto di Peony, il giocatore riesce a ricostruire una replica delle Briglie legame di cui Calyrex necessita per poter tornare a cavalcare il suo destriero. Il giocatore e Calyrex si dirigono quindi al Tempio Corona, dove il Pokémon Re usa con successo le Briglie per potersi riunire al suo destriero e ritrovare i suoi pieni poteri. Il Pokémon quindi sfida il giocatore ad una lotta e si lascia catturare.

Una delle successive missioni, Le porte sigillate e i giganti leggendari!, consiste nel rintracciare e catturare i giganti leggendari Regirock, Regice e Registeel in delle rovine sparse per la Landa Corona. Una volta catturati tutti e tre, il giocatore può accedere alle Rovine della Scelta, dove incontra Regieleki o Regidrago, a seconda del motivo che ha attivato nella camera, e cattura anch'esso. La missione termina una volta fatto rapporto a Peony.

Infine, la missione L'albero dei Pokémon alati leggendari, consiste nel rintracciare i Pokémon alati leggendari forma di Galar: Articuno, Zapdos e Moltres. Dopo averli incontrati sulla Collina Dynalbero, i tre voleranno via per la regione, assumendo il ruolo di Pokémon vaganti: Articuno può essere trovato in volo nella Landa Corona, Zapdos può essere trovato girovagare per le Terre Selvagge e Moltres può essere trovato in volo sull'Isola dell'Armatura. La missione termina dopo averli catturati tutti e tre e aver fatto rapporto a Peony.

Durante l'esplorazione, il giocatore si imbatte anche in Sonia, intenta a rintracciare varie impronte presenti per tutta la Landa Corona, appartenenti ai Solenni Spadaccini.

Una volta terminate tutte e tre le avventure, Nia compare alla base ed afferma di essere pronta ad esplorare insieme a suo padre. Non essendoci, però, più leggende su cui indagare, Peony propone di inventarsene qualcuna, al che Nia si innervosisce e torna nella dynatana max, inseguita dal padre. Questo conclude la storia principale de Le terre innevate della corona.

In seguito a ciò, il giocatore trova per terra degli appunti riguardanti degli Ultravarchi che Peony non ricorda neanche di aver scritto. Una volta mostrati gli appunti all'uomo, avrà inizio una nuova missione consistente nel trovare e catturare Necrozma nelle Avventure Dynamax. Portando a termine questa missione, il Medico nella dynatana max rivela di essere stata lei a scrivere quegli appunti.

Dopo aver dato inizio alla nuova missione L'ultrasquarcio che lacera il cielo!, Dandel contatta il giocatore e lo informa del nuovo singolare Torneo delle Star di Galar, a cui può ora prendere parte nello Stadio di Goalwick.

Aree

Il luogo in cui si svolgono gli eventi di questa espansione è la Landa Corona, caratterizzata da paesaggi innevati, montagne e piccole comunità. Le aree da cui è composta sono le seguenti:

Condizioni atmosferiche

Personaggi

Vengono introdotti Peony e Nia.

Pokémon

I nuovi Pokémon che compaiono in questa espansione sono Regieleki, Regidrago, Spectrier, Glastrier e Calyrex; inoltre fanno il loro debutto le forme di Galar di Articuno, Zapdos, Moltres e Slowking.

Pokémon ritornati

Più di 100 Pokémon divengono disponibili in Pokémon Spada e Scudo con il rilascio de Le terre innevate della corona. Tra di essi sono inclusi:

Personalizzazione

Articolo principale: Personalizzazione Allenatore

Vengono resi disponibili nuovi vestiti ed accessori, oltre a un completo per l'esplorazione.

Avventure Dynamax

Articolo principale: Avventura Dynamax

Nella dynatana max è possibile cimentarsi nelle Avventure Dynamax, dove i giocatori usano dei Pokémon a nolo e intraprendono un percorso ramificato all'interno di una tana sfidando in Raid Dynamax diversi Pokémon dynamaxizzati o gigamaxizzati; alla fine del percorso, i giocatori si imbatteranno in un Pokémon leggendario dynamaxizzato. È possibile catturare ogni Pokémon che si riesce a sconfiggere.

Torneo delle Star di Galar

Articolo principale: Torneo delle Star di Galar

Una volta che il giocatore avrà progredito abbastanza nella sua avventura nella Landa Corona, potrà partecipare al Torneo delle Star di Galar, che si tiene nella città Goalwick. In questo torneo a Lotte Multiple, il giocatore fa squadra con un personaggio a scelta tra Hop, Mary o uno dei Capipalestra per competere fino alla finale, vinta la quale Dandel annuncerà che il torneo sarà da quel momento in poi un'attrazione permanente.

Missione dei Solenni Spadaccini

Una volta incaricato da Sonia di aiutarla nelle ricerche sulle impronte sparse in giro per la Landa Corona, il giocatore può trovare tre serie diverse d'impronte composte da 50 impronte ciascuna, appartenenti ai Solenni Spadaccini. Dopo aver trovato tutte le 50 coppie di impronte della stessa serie, Sonia sarà in grado di indicare la posizione del Pokémon a cui appartengono. Una volta catturati Cobalion, Terrakion e Virizion ad averli mostrati a Sonia, la ragazza tornerà al suo laboratorio di Brassbury e Keldeo potrà essere trovato alla Riva del Lago Ball.

In altre lingue

Riferimenti