Prototipi di Pokémon e personaggi

Pokémon Central logo.png
L'argomento di questo articolo è stato oggetto di un video.
Vai a vederlo sul nostro canale YouTube!

Sono presenti Pokémon e personaggi con disegni differenti da quelli creati da Game Freak. Quelli presenti sottostante sono soltanto alcuni.

Pokémon non rilasciati

Capsule Monsters

Buhi

Non si sa niente su questo Pokémon a parte il suo numero del Pokédex, #124, lo stesso di Jynx.

Papyō

Non si sa niente su questo Pokémon a parte il suo numero del Pokédex, #211, lo stesso di Qwilfish.

Creatura ovipara
Nell'artwork raffiguranti schizzi di Rosso e Rhydon dentro una grotta, può essere notato un Pokémon sconosciuto. Pare essersi schiuso da uovo.


Godzillante e Gorillaimo
Non si sa niente su 'Godzillante'. Potrebbe essere di tipo Fuoco, siccome nel disegno sta sputando fuoco. Come dice il nome, potrebbe avere a che fare con Godzilla. Godzillante inoltre assomiglia a dei falsi Pokémon giocattoli visti nel primo volume del manga Pokémon Pocket Monsters (pagina 107). Anche il nome giapponese di Tyranitar (バンギラス Bangiras) è basato su quello di Godzilla. Non si sa niente neanche su 'Gorillaimo'. Potrebbe riferirsi a Ninten dal gioco di Ape Inc., Mother. Assomiglia anche a un personaggio di Nintendo, Donkey Kong e può essere basato su di lui. Le generazione successivi hanno introdotto molti Pokémon basati sulle scimmie, ma Slaking è il più assomigliante.


Dragon4
Non si sa niente su questo Pokémon a parte il suo numero del Pokédex, #174, lo stesso di Igglybuff. Ha delle braccia corte, una lunga coda, duo corni sulla schiena e delle ali da drago, proprio come Charizard.


Kabiin
Non si sa molto su questo Pokémon. Ha una testa approssimativamente umanoide, con il corpo simile a quello di Jigglypuff. Il suo nome è simile al nome giapponese di Snorlax, Kabigon, con cui condivide gli occhi chiusi. Viene raffigurato in campo contro un Allenatore senza essere stato indebolito prima.


Pokémon

Gorochu

Gorochu doveva essere l'evoluzione di Raichu. L'illustratrice originale di Pikachu, Atsuko Nishida, e il designer Ken Sugimori hanno rivelato l'evoluzione perduta in un'intervista con il giornale giapponese Yomiuri il 2 maggio 2018[1]. Il design doveva includere zanne e un paio di corna. Sugimori ha citato problemi di bilanciamento del gioco, che hanno portato alla omissione del Pokémon dai giochi.

Deer

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Sembra essere basato su un cervo. Il suo numero indice è 56.

Crocky

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Sembra essere basato su un coccodrillo con grandi occhi e quelli che sembrano lunghi capelli. Il suo numero indice è 62.

Barunda

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Sembra essere basato su un palloncino e il suo nome è un gioco di parole sulla parola balloon. Il suo numero indice è 81. Nel gioco finale, il suo verso non è stato rimosso, nonostante sia inutilizzato.

Cactus

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Il suo numero indice è 67. Nel gioco finale, il suo verso non è stato rimosso, nonostante sia inutilizzato.

Jaggu

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Sembra essere basato su uno squalo. Il suo numero indice è 68.

Sconosciuto

Un Pokémon di prima generazione scartato, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Sembra essere basato su un elefante. Il suo numero indice è probabilmente 61, in quando è raffigurato prima di Crocky.

Gyaōn

Questo Pokémon di prima generazione inutilizzato è stato rivelato in un tweet raffigurante versioni a maggiore qualità degli sprite rivelati nel manga "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi." Assomiglia a un tirannosauro. Il suo numero indice è 1, preceduto da Rhydon con indice 0.

Kurusu

Le uniche informazioni su questa creatura sono il suo nome e una fanart disegnata a memoria in base al suo aspetto nella demo di Pokémon Oro e Argento giocabile alla fiera Space World 1997. Nella demo, conosceva le mosse Ruggito, Pistolacqua e Azione, ed era il Pokémon iniziale di tipo Acqua.

Honōguma

Il nome di Honōguma è una combinazione di 炎 honō (fiamma) e 熊 kuma (orso). Come Kurusu soprastante, su questa creatura si conosce solo il nome e una fanart disegnata a memoria in base al suo aspetto nella demo di Pokémon Oro e Argento giocabile alla fiera Space World 1997. Nella demo era il Pokémon iniziale di tipo Fuoco e le mosse conosciute erano Braciere, Graffio e Fulmisguardo.

Creatura senza nome
Questa strana creature appare in un artwork, ma non ha mai avuto un nome ufficiale. Il suo aspetto estremamente strano è simile a Hitmontop, vale a dire i molteplici piedi presenti attorno al suo tronco. Anche se questa creatura ha la punta posizionata nel fondoschiena mentre Hitmontop la ha in testa, potrebbe essere comunque un suo schizzo, probabilmente prima che i disegnatori avessero deciso di aggiungerlo nella gamma evolutiva di Tyrogue. Ricorda anche Clefairy e potrebbe essere uno schizzo di Cleffa.


Tartaruga senza nome
Non sa niente su questo Pokémon tartaruga. Particolarmente, non assomiglia a nessun Pokémon di seconda generazione. Alcuni fan hanno ipotizzato che potrebbe essere stata una forma alternativa di Magcargo o Donphan o forse una versione estremamente frettolosa di una forma alternativa di Corsola o Pupitar. Inoltre, il fatto che la testa sporga dal guscio, ricorda vagamente Shuckle. Potrebbe ricordare anche Squirtle, ma era presente già in Rosso e Verde, precedendo la comparsa di quest'immagine. Torkoal dalla terza generazione e la famiglia evolutiva di Turtwig dalla quarta generazione sono le più simili prima della sua apparizione, ma è molto improbabile che siano correlati. In più assomiglia moltissimo a Tirtouga dalla quinta generazione.


Pecora senza nome
Junichi Masuda e Ken Sugimori, in un'intervista della rivista @Gamer, hanno rivelato la rimozione di un design di Pokémon basato sulla prima pecora clonata, ritenuto "troppo controverso". Dal momento che Dolly, la pecora clonata, è nata alcuni mesi dopo il rilascio di Pokémon Rosso e Verde in Giappone, probabilmente il Pokémon sarebbe stato introdotto in seconda generazione. Alcuni fan pensano che l'idea non è stata abbandonata del tutto e che il lavoro scartato sia stato rielaborato in Mareep o in Flaaffy.


Coniglio senza nome

In un'intervista di Nintendo Life[2], Hironobu Yoshida ha raccontato di avere disegnato un Pokémon basato su un coniglio con un fiore sul naso, ma che è poi stato scartato perché considerato non conforme all'ambiente dei giochi.

Mega Flygon

In un'intervista della rivista Nintendo Dream, tradotta da PokéBeach[3], è stato rivelato che Game Freak non è riuscita a finalizzare la megaevoluzione di Flygon a causa di un blocco creativo.

Pokémon alterati

Gengar e Nidorino
Articolo principale: Gengar
Articolo principale: Nidorino

Uno schizzo di Gengar e una creatura con somiglianze tra Nidorino, Gyarados e Feraligatr.


Ivysaur

Un primo design di Ivysaur, identificato dal suo numero indice, con un fiore sbocciato.

Kokana
Articolo principale: Weedle

Uno schizzo di Weedle. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa.


Kasanagi

L'evoluzione di Kokana. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa. È stato rimpiazzato da Kakuna, infatti hanno diverse somiglianze fra di loro.

Evoluzione di Kasanagi

L'evoluzione di Kasanagi. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa, definito "indeciso". Come la sua pre-evoluzione, è stato rimpiazzato da Beedrill, anche se assomiglia di più a Ledian.

Spearow

Una prima versione di Spearow, identificata mediante numero indice, e presente su un foglio di sprite di Pokémon Rosso e Verde.

Clefairy

Una prima versione di Spearow, identificata mediante numero indice, e presente su un foglio di sprite di Pokémon Rosso e Verde.

Poliwag
Articolo principale: Poliwag

Uno schizzo di Poliwag. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa.


Nyosuka
Articolo principale: Poliwhirl
Articolo principale: Poliwrath

Uno schizzo di Poliwhirl o Poliwrath. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa. È da notare che la creatura indossa una corona, simile alla Roccia di Re necessaria per evolvere Poliwhirl in Politoed.


Seel
Un primo design di Seel, rivelato nel manga educativo del 2018 "Pokémon wo Tsukutta Otoko - Tajiri Satoshi". È mostrato in una pagina in cui viene raccontato di un sondaggio in cui i componenti dello staff dei giochi hanno votato i propri Pokémon preferiti per decidere quali scartare. Nonostante le differenze di design, il nome giapponese, Pauwau (パウワウ'), è identico a quello dell'attuale Seel.


Rokku
Non si sa molto su questo Pokémon, eccetto per l'approssimativo significato del suo nome, "Roccia." È stato mostrato essere uscito da una "Monster Capsule" (letteralmente "capsula per mostri"). Ha i tratti di Rhydon, rimpicciolito per poter entrare nella sfera.


Dragonair
Articolo principale: Dragonair

Uno schizzo di Dragonair. Questo è uno dei diversi sprite mostrati nel sito ufficiale giapponese di Game Freak nel 1997 circa.


Marill
Articolo principale: Marill

Una fanart di Marill disegnata a memoria in base al suo aspetto nella demo giocabile nella fiera Space World 1997. Mentre sono riconoscibilmente simili, sono visualmente molto diversi. Il colore rosa/viola è la differenza principale così come le orecchie più piccole. Ha anche un corpo più sottile, più simile a un roditore, ma non ha una coda irregolare come il Marill originale.


Hoppip
Articolo principale: Hoppip

Una prima versione di Hoppip dalla demo giocabile nella fiera Space World 1997. Ha un corpo più scuro e non ha braccia o gambe.

Girafarig
Articolo principale: Girafarig

Questa prima versione di Girafarig dalla demo giocabile nella fiera Space World 1997 mostra due teste di giraffa a grandezza naturale, invece che una sola. È sconosciuto il motivo per cui il disegno è stato modificato, ma nel complesso rimane più o meno simile escludendo le differenze nel colore. Questo design potrebbe essere un riferimento al palindromo presente nel nome del Pokémon.

Raikou/Suicune
Articolo principale: Raikou
Articolo principale: Suicune

Questo artwork assomiglia a Raikou e a Suicune. È stato disegnato da Muneo Saito, lo stesso designer delle tre bestie leggendarie.


Torchic
Articolo principale: Torchic

Il primo schizzo di Torchic mostra la parte inferiore del corpo coperta da un guscio d'uovo, del pelo attorno a tutto il collo e le orecchie a forma di ali. L'altro schizzo di Torchic è identico alla versione attuale, tranne per le larghe orecchie alate anziché le attuali piume a forma di fiamma e una marchiatura a forma di fiamma nella nuca.


Blaziken/Latias
Articolo principale: Blaziken
Articolo principale: Latias

Spesso chiamato dai fan Latiaziken o Latiken, questa immagine beta da Pokémon Rubino e Zaffiro rappresenta una creatura con caratteristiche di Latias e Blaziken. Apparentemente ricorda da vicino Blaziken, ma alcuni dettagli, inclusa la stazza, sono più simili a Latias; altri dettagli, invece, non ricordano nessuno dei due Pokémon, come le mani.


Shellos e Gastrodon
Articolo principale: Shellos
Articolo principale: Gastrodon

I prototipi dei retro-sprite di Shellos e Gastrodon mostrano un'altra forma per ciascuno. Queste forme sono forse avanzi da come Shellos e Gastrodon erano pianificati in terza generazione. Lo sprite di Shellos è rosa, come la variazione del Mare Ovest, e sembra la combinazione tra la testa degli Shellos del Mare Ovest con il corpo degli Shellos del Mare Est, mentre lo sprite di Gastrodon è marrone e assomiglia alla variazione del Mare Ovest, ma con più sporgenze rocciose sul corpo. La voce Pokédex di Pokémon Platino sembra riferirsi allo sprite beta.


Deino, Zweilous e Hydreigon
Articolo principale: Deino
Articolo principale: Zweilous
Articolo principale: Hydreigon

La linea evolutiva di Deino era inizialmente disegnata in modo da avere l'aspetto di draghi usati da militari.

Ken Sugimori, in un'intervista, disse: "Deino, Zweilous, Hydreigon. All'inizio, essi presentavano il motivo del carro armato, e i segni assomiglianti a un nastro trasportatore nella parte superiore delle gambe di Zweilous sono i resti del primo modello. Inizialmente, il design non funzionava come avrebbe dovuto ed è stato sostanzialmente ‘messo a riposo’. Tuttavia, una potente famiglia a tre stadi di tipo Drago era stata comunque ordinata e i tre, quindi, risorsero."

Alterazioni minori

Blastoise e Staryu
Articolo principale: Blastoise
Articolo principale: Staryu

In questa raffigurazione veloce di una lotta, Blastoise è senza i suoi cannoni ad acqua. Inoltre il suo guscio è più rotondo, facendolo assomigliare a Golem. Ha anche una faccia più liscia e orecchie più appuntite. Staryu è molto più geometrico nel suo design senza i rinforzi per sostenere la gemma, e assomiglia agli sprite di Rosso e Verde, Blu.


Kakuna
Articolo principale: Kakuna

Le "braccia" di Kakuna visibili nello sprite di Rosso e Blu sono comunemente scambiate per un errore di disegnatura, in quanto appaiono raramente in altri media. Queste "braccia" sono viste solo su Rosso e Blu e su Pocket Monsters Carddass Trading Cards.


Pikachu

In un'intervista del giornale giapponese Yomiuri del 2 maggio 2018[1], l'illustratrice originale di Pikachu Atsuko Nishida ha rivelato che il prototipo iniziale di Pikachu assomigliava a un daifuku con le orecchie. La sua base è stata cambiata per renderlo più carino, nonostante le punte nere delle orecchie siano residui del concept iniziale.

Lapras
Articolo principale: Lapras

Uno schizzo di Lapras. Mentre sono riconoscibilmente simili, sono visivamente molto diversi. Il dettaglio più evidente sono le orecchie ricce non presenti. Sotto il mento l'apparenza è diversa, mescolandosi con il tessuto del resto della testa. Ci sono anche alcune appendici e la coda non visibili, ma questo potrebbe essere dovuto dall'acqua. Tuttavia, ha una somiglianza impressionante con il retro-sprite di Lapras in prima generazione. Nel disegno c'è anche uno schizzo di Rosso.


Happa
Articolo principale: Chikorita

Nella demo giocabile a SpaceWorld 1997 il nome giapponese di Chikorita era Happa, che significa semplicemente foglia. Uno schizzo disegnato a memoria da un giocatore della demo è stato erroneamente considerato un prototipo di Chikorita.


Bellossom
Articolo principale: Bellossom

Sia l’artwork veloce che l’artwork di Oro e Argento di Bellossom lo mostrano con un colore simile al resto della sua gamma evolutiva. Una possible spiegazione per questo cambiamento potrebbe essere l’intenzione di evitare un’altra controversia sul razzismo, siccome il Bellossom originale indossa tipici vestiti polinesiani. Tuttavia, questo non è stato il caso.


Tyranitar
Articolo principale: Tyranitar

Questo schizzo di Tyranitar è quasi identico al disegno finale presente in Oro e Argento. È stato svelato insieme ad altri due Pokémon non rilasciati (vedi la sezione soprastante) sulla copertina di una rivista giapponese, il quale è stato l'unico schizzo a diventare un Pokémon rilasciato. Ha pochissime differenze con la versione attuale e queste sono la massa maggiore, il colore beige sulla pancia, braccia che ricordano Nidoking e decine di piccole punte sulla schiena un po' più lunghe. È curioso notare il fatto che i disegnatori avessero già un'idea precisa su rilasciare Tyranitar ma non gli altri due Pokémon.


Treecko
Articolo principale: Treecko

Il concetto d’artwork di Treecko mostra numerosi design della creatura prima che il disegno finale fosse stato. Molti di questi schizzi ricordano di più il vero geco.


Groudon
Articolo principale: Groudon

Nel suo schizzo, i suoi forma hanno una dimensione diversa, è presente un set di spine in più sul torso, una spina in più sulla coda e una delle spine sul collo è stata spostata in testa nel disegno finale. Inoltre, la forma è complessiva è molto meno nitida, i dettagli della testa sono stati allungati molto e le marchiature del segno del trio meteo non erano ancora state aggiunte.


Excadrill
Articolo principale: Excadrill

La prima apparizione di Excadrill in un video promozionale lo mostra con i motivi rossi rovesciati e la parte marrone del corpo più opaca. Tuttavia, questi piccoli dettagli sono stati modificati nella versione attuale.


Throh e Sawk
Articolo principale: Throh
Articolo principale: Sawk
In base alle interviste con Ken Sugimori su Nintendo Dream, durante lo sviluppo, Sawk e Throh avevano entrambi dei corni in fronte facendoli assomigliare a Onix. Comunque, questi corni sono stati sostituiti da delle strane sopracciglia per non farli scontrare con Tornadus e Thundurus, che in origine erano disegnati rispettivamente di colore rosso e blu, come Throh e Sawk.


Sawsbuck

Una prima versione di Sawsbuck, rivelata a un convegno dove sono stati mostrati bozze e concept art di Pokémon Nero Bianco. In un'intervista, è stato affermato che Sawsbuck è stato creato prima dell'introduzione della meccanica delle stagioni.

Stunfisk
Articolo principale: Stunfisk

Stunfisk è stato inizialmente disegnato come una rana pescatrice, ma ovviamente è stato modificato leggermente. Inoltre la combinazione di tipi doveva essere Acqua/Elettro ma poi è stata cambiata in Terra/Elettro per bilanciare la diffusione dei tipi dei Pokémon.


Tornadus e Thundurus
Articolo principale: Tornadus
Articolo principale: Thundurus

Inizialmente, Tornadus e Thundurus erano stati concepiti come demoni rispettivamente di colore rosso e blu. In un'intervista, è stato affermato che i colori sono stati cambiati per ridurre la somiglianza con Sawk e Throh[4].

Personaggi non rilasciati

Commerciante

Questo artwork di Capsule Monsters è stato mostrato nel libro di Satoshi Tajiri, A Man Who Created Pokémon, e raffigura un personaggio maschile sconosciuto dietro al banco di un negozio, probabilmente una prima versione del PokéMarket. L'uomo è quasi calvo, ha lunghe sopracciglia is almost bald ed è sovrappeso. L'aspetto è simile ai nemici sumo del primo gioco della Game Freak, Quinty (conosciuto come Mendel Palace).

Personaggio principale femminile
Questo disegno di un personaggio femminile (con Squirtle) assomiglia a Verde, come si può notare qua a destra. L’immagine è stata mostrata nelle scatole dei giochi, così come in guide strategiche ufficiali. È sconosciuto se quest’allenatrice era stata ideata per essere un personaggio giocabile, come Rosso, o per essere un personaggio di supporto, come il partner/rivale del giocatore in Rubino e Zaffiro. Quando Rosso e Verde sono stati successivamente ricreati, il giocatore può essere anche una femmina. È possibile che fosse basata su questo personaggio, a causa della sua somiglianza con Verde, che nell'Arco Rosso Fuoco & Verde Foglia di Pokémon Adventures indossa i suoi stessi vestiti. L’artwork più in basso inoltre aumenta la probabilità che il personaggio fosse stato progettato ad apparire nei giochi di prima generazione, dimostrando di essere lo stesso personaggio in diversi artwork.


Allenatrice

L'artwork di questa allenatrice è sta rivelato in una rivista prima della seconda generazione ma mai rilasciata ufficialmente. È sconosciuto cosa voglia rappresentare questo personaggio, se un personaggio principale, un personaggio di supporto o semplicemente un PNG. Apparentemente, assomiglia ad allenatori di molte classi come una Bellezza, una Fantallenatrice, una Pupa o una Picnic Girl. È presente un oggetto sulla sua maglia che ricorda una Medaglia, la quale raffigura una goccia d'acqua, facendo intendere che il personaggio potrebbe essere stato un Capopalestra di tipo Acqua.

Allenatore

Nascosto nello sfondo della stessa rivista come l'allenatrice soprastante, è presente un allenatore mai più visto e usato, e allo stesso modo non si sa se era stato progettato per essere un personaggio principale, un personaggio di supporto o un allenatore di importanza minore. Potrebbe appartenere a numerose classi, come un Domatore, uno Psiche, un Giocoliere, uno Scassinatore, un Pokéfanatico, un Rischiatutto o un Generale Rocket. Nella sua bandana è visibile un oggetto sembrante una Medaglia, come per l'allenatrice, che raffigura un diamante rosso. Siccome indossa vestiti scuri ed è vicino ad un Tyranitar, è possibile che era stato progettato per essere un Capopalestra di tipo Buio.

Allenatrice di Latiken
È presente un personaggio inutilizzato nello stesso disegno di Latiken. È difficile dare un ruolo a quest'allenatrice nei giochi siccome non ricorda nessuno, ed è sconosciuto se fosse stata progetta per essere un personaggio principale, un rivale o un personaggio di supporto. Ha una forte somiglianza con il personaggio che cavalca Latios in un altro artwork.


Amelia

Amelia è un personaggio inutilizzato presente nei dati interni di Pokémon Masters EX fino alla versione 1.3.0. Il nome in codice, rival2, suggerisce che era stata concepita come un rivale.

Versi sconosciuti

In Rosso e Blu

All'interno dei codici di Pokémon Rosso e Blu, sono presenti informazioni su nove versi inutilizzati. I versi di conseguenza sono definiti in base al loro numero d'indice. Mentre le informazioni dei versi per 30 Missingno. sono lasciate in bianco, risultando con la voce 0 (Nidorino), tono 0 e lunghezza 0, ci sono diversi versi che sembrano essere stati definiti intenzionalmente. Il verso 181 è stato riutilizzato per Crobat in Oro e Argento.

Pokémon sconosciuto 67

Base 0, tono 128, lunghezza 16. Simile a Togepi.

Pokémon sconosciuto 69

Base 29, tono 244, lunghezza 64. Simile a Golbat.

Pokémon sconosciuto 79

Base 34, tono 255, lunghezza 64.

Pokémon sconosciuto 81

Base 14, tono 224, lunghezza 96. Assomiglia vagamente a Poliwag, potrebbe essere un riferimento al suo prototipo o a Nyosuke.

Pokémon sconosciuto 94

Base 15, tono 64, lunghezza 192. Simile a Dragonair.

Pokémon sconosciuto 95

Base 15, tono 32, lunghezza 192. Simile a Dragonite.

Pokémon sconosciuto 127

Base 17, tono 32, lunghezza 16.

Pokémon sconosciuto 137

Base 15, tono 64, lunghezza 128. Simile a Dragonair, più lungo del verso 94.

Pokémon sconosciuto 181

Identico a Crobat. Base 29, tono 0, lunghezza 128.

In Rubino e Zaffiro

In una versione tedesca malriuscita di Pokémon Rubino e Zaffiro, etichettata 'Debugging Version 0509A' i versi dei Pokémon con numero d'indice tra il 252 e il 276 sono ascoltabili nel menù di 'Driver Test'. Sebbene questi Pokémon corrispondano normalmente con ?, possiedono versi di Pokémon esistenti esclusivamente per il Driver Test, suggerendo che potrebbero essere usati su veri Pokémon.

Pokémon sconosciuto 266

È presente un verso di Pokémon inutilizzato assegnato col numero d'indice 266.

Pokémon sconosciuto 269

È presente un verso di Pokémon inutilizzato assegnato col numero d'indice 269.

Vedi anche

Collegamenti esterni

Riferimenti