Apri il menu principale

Gioco di Carte Collezionabili Pokémon

LogoGrigio.png
L'argomento di questo articolo è stato oggetto di un video.
Vai a vederlo sul nostro canale YouTube!
Logo
Retro delle carte Pokémon rilasciate in Europa e Nord America
Retro originario delle carte in lingua Giapponese
Attuale retro delle carte in lingua giapponese, presente dal 2002

Pokémon Gioco di Carte Collezionabili, o Pokémon GCC, è un gioco di carte ispirato alla serie di Videogiochi Pokémon, dapprima introdotti in Giappone nell'ottobre 1996, e successivamente nell'America settentrionale nel dicembre 1998. Il gioco è stato prodotto da Wizards of the Coast, la stessa società produttrice di Magic: l'Adunanza. Sebbene la Wizards of the Coast ne abbia perso la licenza di pubblicazione nel luglio 2003, le carte continuano ad essere prodotte direttamente dalla Nintendo e della Pokémon USA Inc. (abbreviata in PUI). La Nintendo inoltre si occupa di gestire il Gioco Organizzato, promuovendo tornei in Italia e nel resto del mondo.

Indice

Scopo del Gioco

Ogni giocatore deve possedere un mazzo di 60 carte, costruito utilizzando varie combinazioni tra carte “Pokémon” (il principale tipo di carta, su cui si basa il combattimento), carte “Addestramento” (carte di supporto al gioco, dai particolari effetti) e carte “Energia” (carte necessarie per svolgere la maggior parte degli attacchi presenti sulle carte Pokémon). Per vincere un incontro, un giocatore deve pescare tutte e 6 le sue carte premio “mettendo KO” i Pokémon dell'avversario, riducendo i loro Punti Vitalità a zero. Un giocatore vince la partita anche se il suo avversario finisce tutti i Pokémon presenti nel suo terreno di gioco, o se non riesce a pescare una carta dal mazzo all'inizio del suo turno. Il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon è in continua e costante espansione. Nuove carte contenenti nuove abilità e meccaniche di gioco vengono rilasciate a intervalli regolari in modo da mantenere il gioco sempre vivo e in evoluzione.

Storia del Gioco Organizzato Pokémon in Italia

Wizards

Nel 1998 la Wizards of the Coast acquisisce dalla Nintendo i diritti per pubblicare in America del Nord, Europa e Medio Oriente il gioco di carte collezionabili basato sui Pokémon. Nel 1999 la Hasbro, probabilmente notando il successo del gioco, acquisì la Wizards of the Coast. Il primo campionato italiano si svolge a Roma nel 2003. I vincitori sono Luca Maggio, catanese, e Alessandro Caserta, milanese, che partecipano così anche alla competizione mondiale, svoltasi a Seattle. La Wizards organizza un altro torneo a Pistoia il 31 agosto 2003, vinto da Andrea Ceolin, che partecipa con la lega Hobbit di Treviso, che verrà dichiarata campione d'Italia nell'era Wizards.

Nexus

Nel 2003 la Nintendo decide di pubblicare autonomamente il gioco, non rinnovando l'accordo con la Hasbro. In Italia cede i diritti delle carte alla Nexus. Nella serie 2003, pubblicata dalla Nintendo, è stata introdotta la possibilità di leggere la carta usando il Game Boy Advance usando l'E-Reader, un lettore le bande magnetiche per GBA. Il torneo in Italia si svolge nel 2004, a Milano. Le campionesse in quella occasione sono Martina Canto e Mara Bettiol, trevisane, rispettivamente figlia e madre.

25 Edition

Nell'autunno 2004, il gioco passa da Nexus a 25 Edition che nell'estate 2005 organizza il primo Pokémon Day italiano. All'evento partecipano circa 1200 persone. Tra le varie attrazioni, la 25 Edition organizza anche il torneo di carte. I vincitori delle 3 competizioni sono Simone e Vieri Dalla Chiesa (padre e figlio) e Mario Domenico Catauro.

Gedis

Nel 2006 Gedis e 25 Edition affidano il compito a Marcello Murgia, che diventa capo del gioco organizzato italiano. Durante lo stesso anno viene organizzato il secondo Pokémon Day. I vincitori del torneo sono Federico Bianchi, Giona Della Chiesa (fratello di Vieri) e Simone Soldo, tutti e tre di origini milanesi. Durante il Lucca Comics & Games 2006 (1-5 novembre) viene organizzato un torneo il cui vincitore è Dany Graells, campione francese 2006 e uno dei miglior 32 giocatori mondiali.

Nel febbraio del 2007 i giocatori italiani sfidano quelli francesi a Cannes. Laura Toni vince per la categoria Junior, Ceolin per quella Master. Il torneo nazionale dello stesso anno viene vinto dal pisano Edoardo Maffei, da trevisano Piergiorgio Volpato e dal milanese Soldo, ventiduesimo nella graduatoria internazionale.

Il 3 e 4 maggio 2008 il torneo nazionale si svolge presso l'Atahotel Quark di Milano. Tra i 117 partecipanti vincono Simone Zucchelli (Rovereto) per la categoria Junior, Martina Canto (Treviso) per la Senior e Andrea Ceolin (Pordenone) per quella Master, interrompendo la striscia positiva di Simone Soldo. I tre hanno disputato ad Orlando (Florida) il campionato mondiale tra il 15 e il 17 agosto 2008. L'evento ha visto il terzo posto assoluto nella categoria Junior del roveretano Simone Zucchelli: è il primo piazzamento sul podio dei mondiali per un italiano in assoluto.

Nel 2009 il Campionato Nazionale si svolge nello stesso luogo nelle date del 30 e 31 maggio. Partecipano 107 giocatori tra cui spiccano Stefano Bassis (Bergamo), Simone Pogliano (Milano) e Alessio Parcianello (Pordenone) vincitori rispettivamente delle categorie Junior, Senior e Master. La fase mondiale si svolge in California, nella città di San Diego, tra il 13 e il 15 agosto. L'italiano Parcianello raggiunge il dodicesimo posto nella sua categoria. Nel corso della competizione è stata annunciato che nel 2010 il torneo si svolgerà a Kona, nelle Hawaii.

L'anno successivo il Campionato Nazionale viene organizzato a Mirabilandia, in occasione del Pokémon Day, nelle date del 12 e 13 giugno 2010. I vincitori sono stati Michele Zucchelli per quanto concerne la categoria Junior, Pietro Denitti per quanto riguarda la categoria Senior e Alessandro Cremascoli tra i Master.

Tipologie di carte

Criterio sulla rarità delle carte

Le carte oltre alla loro diversificazione di tipologia di carta e di tipo. Si differenziano ulteriormente con la rarità che indica anche la probabilità di trovare una determinata carta all’interno delle bustine. Per capire la rarità di una carta, tutte le carte possiedono una simbolo in basso a destra o a sinistra (dipende da diversi fattori), nella linea di copyright che indica espansione d’appartenenza e il numero della sua collocazione all’interno della espansione, seguito poi dal simbolo che proprio queste ultime, indicherà la rarità della carta. I simboli usate per indicare la rarità di una carta sono tre è sono: "Icona Rarità Comune.svg" (cerchio di colore nero) che indica la "Comune", "Icona Rarità Non Comune.svg" (seme quadro di colore nero) che indica la "Non Comune" è "Icona Rarità Rara.svg" (stella a cinque punte di colore nero) che indica la "Rara". Con il passare del tempo sono state coniate altri simboli di rarità per indicare alcune peculiarità delle carte come il simbolo "Icona Rarità Shining.svg" (tre stelle a cinque punte di colore nero) che indicava i Pokémon Shining, carte che illustravano un Pokémon cromatico, ma questo particolare simbolo apparve sono per due set Neo Revelation e Neo Destiny. Il simbolo venne sostituito in seguito con un altro simbolo "Icona Rarità Cromatica.svg" (stella a cinque punte di colore giallo) per indicare i Pokémon ☆, carte che illustrano un Pokémon cromatico. Per necessità di colorazione di certe carte, i simbolo di rarità può trovarsi di colore bianco, perché lo sfondo non permette di vedere il simbolo di rarità nero, come avviene sulle carte Oscurità o perché segue uno stile estetico come avviene sulle carte Pokémon EX.

Oltre al criterio della rarità espresso in simboli, alcune carte si distinguono visivamente da altre con la presenza di una speciale platina olografica, comunemente chiamate in gergo "Holo". Queste platine olografiche si presentano in diverse stili è criteri associati alla rarità delle carte. Attualmente esistono quattro tipi di platine olografiche proposte con diversi stili.

  • Olografica (Holo)
La classica platina olografica che si trovava dentro il riquadro della illustrazione del Pokémon che mette in evidenza lo sfondo escludendo il Pokémon.
  • Olografica Splendente (Holo Shining)
La platina olografica che coinvolge solo l'immagine del Pokémon.
  • Olografica Inversa (Holo Reverse)
La platina olografica che si trovava su tutta la carta escludendo il riquadro della illustrazione del Pokémon.
  • Olografica Cristallina (Holo Crystal)
La platina olografica che coinvolge l'intera superficie della carta tipica delle Carte Full Art.

Set pubblicati dalla Wizards of the Coast

Wizards.png

La Wizards of the Coast è un editore di giochi di carte collezionabili, giochi da tavolo e giochi di ruolo a tema fantasy e fantascentifici. La Wizards pubblicava per conto della The Pokémon Company, attraverso intermediato dalla Nintendo, le carte del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon dal 1999 al 2003, in Europa e in America, per poi essere sostituita dalla Nintendo nel 2003 che acquisì l'esclusività per la distribuzione, essendo che ci furono diversi attriti tra la Wizards e la Nintendo.

Set di espansioni della Wizards

La Wizards a pubblicato 11 set di espansioni in lingua italiana, mentre solo 4 set di espansioni non sono state tradotte in lingua italiana. I set Base Set 2 e Legendary Collection, sono espansioni esclusive pubblicate solo negli Stati Uniti d'America.

Set pubblicati in lingua italiana

Set non pubblicati in lingua italiana

Set di Carte Promozionali della Wizards

La Wizards a pubblicato 2 set di carte promozionali in lingua italiana, mentre solo 2 set di carte promozionali non sono state tradotte in lingua italiana.

Set di Carte Promozionali pubblicati in lingua italiana

Set di Carte Promozionali non pubblicati in lingua italiana

Set cancellati

Set pubblicati dalla Nintendo

Logo Nintendo.png

Nintendo è un'azienda giapponese produttore di videogiochi e relative console. Nintendo pubblica per conto di The Pokémon Company, le carte del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon dal 2003 a oggi, in Europa e in America, sostituendo la Wizards dato che ci furono diversi attriti tra Nintendo e Wizards.

Set di espansioni della Nintendo

La Nintendo ha pubblicato diverse espansioni in lingua italiana, tranne alcuni set e carte non sono state tradotte per vari motivi.

Set pubblicati in lingua italiana

Set non pubblicati in lingua italiana

VI Generazione

Serie XY

Serie XY TURBO

VII Generazione

Serie Sole & Luna

Mazzi Campionati Mondiali

Trainer Kit

Serie Promozionali

Carte varie

Set vari

POP Serie

Black Star Promos

McDonald's Collezione

Set giapponesi

I Generazione

Era Originale

II Generazione

Era Neo

e-Series

III Generazione

Era ADV

Era PCG

IV Generazione

Era DP

Era DPt

Era LEGEND

Retro corrente delle carte giapponesi dal 2002

V Generazione

Era BW

VI Generazione

Era XY

Era XY BREAK

VII Generazione

Era SM


Set esclusivi

Era VS

Era Web

Era DP

Era LEGEND

Era BW

Set promozionali

Era Originale

Era e-Card

Era ADV

Era PCG

Era DP

Era DPt

Era LEGEND

Era BW

Era XY

Varie